Navigando in questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni. OK, ho capito.


1 Il messaggio più autenticamente politico e profondamente eversivo che esista: stimatevi
2 La politica, in età di barbarie, è coraggio. E il coraggio è «grazia sotto pressione». Non è mia la definizione: io qui non ci arrivo. È di Hemingway
3 Campo progressista: nemmeno hanno letto Leopardi
4 Il coraggio: la disfida tra Renzi e Di Maio davvero fa ridere i polli
5 L'arresto dei "ribelli" catalani: l'incomprensione dei tempi e delle cose
6 Il Papa spaziale ed il terreno spazio della fede
7 Pagate le tasse, anche se sono inique. Votate partiti che non vogliono opposizioni. E poi andate a morire come gli elefanti o a strabuzzare gli occhi al cielo
8 Sia stato per iniziativa della Boschi, di Renzi, di zio Alfredo o di nonna Ernestina: possiamo andare oltre la mozione contro Visco? Io sì. I "grandi" giornali no
9 Su Visco Renzi ha ragione. Boiardi e pennivendoli di regime: piantatela
10 La Finanziaria non è lacrime e sangue perché già scorrono nell Paese, a fiumi
11 Il Rosatellum: la politica come virtuosismo funebre
12 Dei privilegi e della cosa in sé
13 Il Nobel a Richard Thaler, che per l'Italia non è mai esistito
14 Migliaia di manganelli in Catalogna, 19 fucili a Las Vegas
15 Fincantieri-Stx: agli italiani la maggioranza, titolano i giornali, ma non è vero
16 La destra che ho in mente: ideali e la capacità di perseguirli, non insulti a memoria buoni per perdere sempre
17 La chiamano Quarta Rivoluzione industriale, ma non ha nulla della rivoluzione: i regnanti saranno ancora più forti
18 Io ti lancio in testa un missile. Ed io ti rado al suolo la nazione. Non è più il mondo, è l'Universo Marvel
19 Paolo e Totò nella storia. Ma non nella stessa
20 Noi non amiamo i nostri figli
21 Sulla legge Fiano. Sinistra: il bisogno è liberticida assai più del fascismo. Ed il bisogno, da quando siete al governo, dilaga
22 Contro i mielismi di ogni sorta, per la libertà dello spirito: questo è l'animus di Patria Italiana
23 È l'oligarchia finanziaria a comandare, che sia religiosa o laica fa lo stesso
24 Mi perdoni Sua Santità Francesco: ma a Barbiana è anche lei in esilio?
25 La cittadinanza non è un fatto genetico ma culturale, esattamente come lo è la Patria
26 Mrs May, islamofobia e fondamentalismo islamico non sono la stessa cosa: i violenti della seconda fazione la vogliono morta
27 Macron, tanto amato dai globalizzatori, molto meno dal popolo di Francia
28 La crescita sarà trainata dalla domanda interna, che seguirà la crescita dell'occupazione stabile. Il resto sono chiacchiere
29 Sette del mattino, campo da baseball, repubblicano a terra
30 Genova conosce Grillo, e non lo vota. L'Italia conosce Renzi, non lo voterà. È il tempo di un movimento che difenda e rilanci la Nazione: "Patria Italiana"
31 Lo Stato rispetti e verrà rispettato
32 «Quando è troppo è troppo» dice la premier britannica. Ma è da tempo troppo. La battaglia intentata è culturale: si inizi quella, con la determinazione di un assalto
33 Dite la vostra formula per una ripresa vera: e che non sia "flessibilità", perché questa – gentil concessione – non sarà mai abbastanza
34 Trovato l'accordo sulla legge elettorale: sì al comando ai segretari di partito e all'opposizione ora e sempre ai 5 Stelle
35 Il Papa tra le pantere nere
36 Grillo, il San Francesco 2.0, quello che si tiene gli averi
37 Il Rapporto ISTAT 2017 sul Paese: leggetelo. E poi pensate ad una politica di pensieri coerenti, strutturati e costruttivi: ritroverte il valore dell'appartenenza e dell'autodeterminazione
38 Nuovo record del debito pubblico: alzi la mano chi crede al DEF
39 È l'era dei fighetti manovrati dai plutocrati. Ma non bisogna farsene una ragione: bisogna reagire. Patria Italiana è nata per questo: è giunta l'ora di fare qualcosa insieme
40 Prendi un Talisker, ladro. Che poi magari qualche Cocco Bill ti fa saltare le cervella per un salame
41 Di Kim, Jong-un si fa buono tutto: come del maiale. Dopo averlo pasciuto con lo Spirito hegeliano
42 Seicento milioni di euro: il prestito ponte governativo ad Alitalia
43 Presidenziali francesi: Macron, il finto rivoluzionario o Marine e il suo movimento di popolo vero?
44 Gridare lo scontato e asservirsi alle bestie. È questa la civiltà?
45 Easter Bunny e il commestibile altrove occidente
46 Il Diavolo è cinese e che l'Angelo non celebri il terrore
47 "L'amaca" di Serra o "la moto" di Varini: dipende da quanto vi importano gli altri
48 Stefano De Trollis, parlamentare fasullo veridico come nessuno
49 Cinquantanove missili Tomahawk sui criminali
50 La Corte dei conti e l'affabulazione della crescita «robusta e duratura». Cui seguirà la moltiplicazione dei pani e dei pesci
51 I dazi di Tump, il ruggito chioccio di Gentiloni
52 La Brexit: Albione da perfida è diventata idiota
53 Non si tratta di uscire dall'euro ma di sopravvivere alla sua ormai inevitabile caduta
54 In Russia non c'è la corruzione e le accise e l'Iva non aumenteranno: le baggianate di governi senza vergogna
55 L'autonomia economica a 38 anni. Tra un decennio a 48. L'inferno che nessuno vuol vedere
56 I muscoli gonfiati dello zio Sam
57 Sul lavoro vinca la CGIL, ma muoia l'idea che il sindacato è di sinistra: è giunto il tempo della riconciliazione nazionale
58 Sale la produzione industriale nella UE: ma in Italia cala del doppio
59 L'indipendenza scozzese: solo una questione di tempo
60 L'Inter, l'inchiesta sul Sole e la bellezza di un'alba tragica
61 Crolla un cavalcavia, in un'Italia a pezzi
62 I punti chiave del programma di Patria Italiana per Infrastrutture e Trasporti
63 Draghi: tutto va bene ma meglio tenere le stampelle del quantitative easing. Senza mai dire dell'imminente spaccatura verticale del Vecchio Continente
64 Il primo punto programmatico di Patria Italiana: le politiche familiari. L'Italia sta morendo - Del reddito di base incondizionato: ragioniamoci
65 La mia città, Pavia, emblema dell'Italia dolente. Ora però basta
66 La carta d'identità del mio movimento e, molto in subordine, di Parisi e del papà di Renzi. Di Gaber, invece, sullo stesso piano
67 Pretendere che i sacerdoti non abusino di minori è contrario alla fede? Lo chiedo alla Congregazione che dovrebbe difenderla
68 Trump e l'unica destra oggi possibile: quella sociale
69 Non si difende chi sequestra due donne e ne ride. Salvini: la destra è un'altra cosa
70 Il Paese dei vecchi spaventati come bambini
71 Dei comici di regime, della scissione del PD e delle Repubblica delle banane
72 La politica, il diritto alla primavera e Chalciuhtlicue dalla sottana di giada
73 Fondare un movimento politico per salvare la Patria? Lo psicodramma, l'autismo o l'ascolto e l'impresa. A voi
74 Mario Monti e i Mari con due speranze nel cuore
75 «Ordo ab chao», o della politica dei costruttori
76 Il principio: la nazionalizzazione delle masse
77 Oddio la procedura d'infrazione! Il popolo italiano alzi la testa
78 Patria Italiana: i primi 5 punti del programma economico
79 Patria italiana: il nuovo movimento politico ha un nome
80 Donald non può essere la bandiera della Destra, cui chiederei se ancora non è giunto il tempo di pensare
81 Si può votare ora: lo si faccia
82 Attento Matteo: forte dev'essere la cultura identitaria nazionale, non l'uomo, come dice Grillo
83 Scatteranno le clausole di salvaguardia, e allo stordimento della flessibilità seguirà il macello
84 Le misure per evitare la procedura d'infrazione e i piccioni sul tetto di Palazzo Koch
85 L'Italia, sola in Europa, è in deflazione
86 Politici: ma lo vogliamo usare il Web per la comunicazione o ripeteremo la baggianata che Casaleggio era un genio a vita?
87 Mc Donald's, i poveri e i cardinali
88 5 miliardi, 8,8, 20, infinito
89 Mps non la voleva nessuno: la comprano con i nostri soldi
90 Lo Stato non può salvare se stesso: che salvi le banche è uno scandalo
91 Venti miliardi per le banche: una vergogna
92 Tra sette giorni è Natale. Anzi Natale è domani. È adesso
93 Vivendi non poteva comprare azioni Mediaset quest'anno. È tutto qui
94 A Roma, a teatro, a cianciare. Milano dove sei?
95 Il governo dei gentiloni
96 State sereni, italiani. Almeno quanto Enrico
97 Via le slide per promotori: è tempo di guardare in faccia la realtà
98 Destra: ora al lavoro. I comici e i mestieranti stiano in disparte
99 Il falco tedesco dell'austerity sta con il ciuchino forentino
100 Alle primarie del centro destra francesi trionfa François Fillon, trionfa la ragione
101 «Assolvete chi commette l'aborto», dice Bergoglio. Che forse non sa che le madri non possono assolversi
102 Il menestrello, Pinocchio ed un referendario Mangiafuoco
103 Vincerà Hillary, l'oligarca
104 Produttività italiana ultima in Europa, disoccupati in aumento: lo story telling dell'Istat è a un bivio
105 È una sera italiana anche questa
106 Lasciamo si faccia bello agli occhi della morosa: lo picchiamo dopo. Si dissero i commissari UE
107 Hillary e il vagabondo
108 La sanatoria fiscale, per raccogliere un "dovuto" che non c'è
109 Italia, o le disavventure della virtù
110 La notte dei vicepresidenti USA: una notte italiana
111 "Europa": è il titolo del più grande vaudeville del mondo
112 No alle Olimpiadi, no alla grandezza
113 Le nevi del Nasdaq e del Kilimangiaro
114 L'outsourcing dell'intelligence: la novità per vincere le guerre
115 La povertà è degli altri, fin quando ci bussa alla porta
116 Mps: il problema sono i conti non la speculazione
117 Microsoft butta miliardi di dollari: Linkedin ringrazia
118 Renzi ha già perso a Roma e Torino. Solo che ancora non lo sa
119 La politica dei carini, e degli idioti
120 Il genocidio armeno ha un solo nome
121 Nubifragio a Milano, e sul resto
122 Il voto postale austriaco: ma guarda! Questa volta non ha premiato la destra!
123 La vita in rosa, il sangue sempre rosso
124 Non un centesimo straniero sul Fondo Atlante: agghiacciante
125 Il Fondo Atlante: ma vi fu mai una più titanica pagliacciata?
126 Tra rubagalline e questue di flessibilità: l'Italia
127 Delle baruffe capitoline, della cybersicurezza all''amico sturtapparo senza nemmeno il sito
128 Ragazzi, non so come dirvelo. Non va tutto bene
129 Ma se impedite alle banche nazionali di imbottirsi di debito sovrano chi lo farà al posto loro?
130 Prince, e l'ascensore per chissà dove
131 Un'altra strage in mare: un problema sempre più italiano
132 Vogliamo smetterla di sputtanare i referendum?
133 «Addio al bicameralismo perfetto», e a questa riforma costituzionale, in ottobre
134 Bonifica di Bagnoli: un pallottoliere per il premier
135 Far pagare le tasse ai ricchi. Basterebbe questo
136 Federica, Maria Elena ed i loro wildiani ritratti
137 La divinità: per vederla dovrebbe bastare la percezione del limite
138 L'intolleranza che non è violenza: la nostra anima
139 La fusione Bpm-Banco Popolare: questa volta la Bce chiede solo serietà e coerenza
140 La Boldrini e le cose che non si chiedono agli uomini
141 Proviamo una volta a dare stimoli di pensiero? Perché la deflazione è in testa
142 Avevamo i telefoni bianchi, ora bianche sono le poltrone. Ed è ancora peggio
143 Libia: si va in poche decine a difendere gli impianti. Il resto è fuorviante spacconata
144 NOTUM: il nuovo modello economico del giornalismo. L'hanno fatto dei ragazzi
145 Niki Vendola e lo squadrismo dei soldi
146 Primo sì del Senato alle unioni civili: esercizi di stile e di faccia di bronzo
147 Il centro destra mi vuole ascoltare? Non lo dirò tante altre volte ancora
148 Di Umberto, del Papa e delle facce più "fighe" del dormitorio di Harvard
149 In un momento di rifondazione nazionale la cultura è politica o non è
150 La riforma del credito cooperativo: c'è sempre qualcuno più uguale degli altri
151 Una bizzarra, smodatamente aziendale e gerarchica idea di democrazia
152 Caro Beppe, la politica dei comici è finita. Vale anche per l'altro
153 Milano, 6-7 febbraio: Le primarie dei secondari
154 Il reddito minimo renziano: 40 centesimi al mese per le famiglie in povertà assoluta e con minori
155 A Milano per una nuova Europa orgogliosa delle sovranità nazionali
156 Garantire i crediti deteriorati con i nostri soldi e in deficit: mai un barlume di genio, di serietà
157 Il ddl Cirinnà: una bestialità che equipara la sterilità alla vita. Il trionfo della morte
158 La verdiniana «cosa che si affilia». fossei Renzi non ci dormirei la notte
159 Occorre una nuova guerra di liberazione. Questa volta dall'allucinazione
160 Cisco qui fa la carità. Altrove investe. Apriamo gli occhi ragazzi!
161 Il crollo di Mps non nasce dalla speculazione. Sorge da sotto il tappeto
162 Dal coro di voci bianche Renzi come Tsipras: l'Italia come la Grecia?
163 A Colonia dov'erano le forze dell'ordine? E gli uomini?
164 A voi che avete dato il 2 per mille a uno che non avreste voluto come capoclasse
165 Essendo data: la verticalità. A David
166 L'orda. La notte di San Silvestro, a Colonia
167 "Strong sell" sul premier che indica un "buy"
168 Il renziano governo e lo smog: le misure di nulla per la morte di tutti
169 L'inciucio della Consulta: ghigliottinare la donna del re per governarci insieme
170 La testa di Salomè non è cosa? Allora quella di Medusa
171 Sconfitta la notte della Repubblica avremo la disperazione moderata?
172 Sotto macerie di scandali il cadavere della credibilità finanziaria
173 Luigino, suicidato di Stato
174 Francia: il razionale trionfo del Front National
175 Filippo Taddei, cui spiegare le cose dopo, semplicemente
176 Io oggi mi vergogno di essere europeo
177 Il salvataggio delle quattro banche sulle spalle dei turlupinati
178 Un soldato che non muore a volte è il male
179 L'abbattimento del cacciabombardiere russo: un atto di guerra con il favore di Obama
180 Tra i resti di un Sukhoi-24 la firma dei veri nemici d'Europa
181 Massimo Gramellini e la sfiga: due cose diverse?
182 Aliquota fiscale totale sulle imprese al 64,8%: è giusto non ribellarsi alle vessazioni?
183 La Francia in guerra ci chiede lealtà. Renzi tentenna con la sfida educativa
184 Non bombe sul nemico ma ottimismo alla Nazione: ce lo terremo ancora per molto?
185 I moderni templari a difesa della nostra civiltà
186 Deposti dalla croce
187 Venerdì 13 novembre: il diavolo al Bataclan
188 L'aggressione antisemita di Milano: l'uomo biondo, il suo coltello, il roveto di kippah che non brucia
189 Casa Pound, il fascismo, Israele
190 La Cassazione carrolliana, i ragionieri e gli zero virgola che azzerano la possibilità di ripresa
191 L'irrisione è finita: capitelo presto sedicenti rossi sotto le celesti crepe
192 8 novembre leghista a Bologna: le bandiere, la piazza, la gente democratica
193 Bocciata la riforma Boeri: un'altra e spero ultima ingiuria all'equità
194 Per un pensiero di destra, coniugato a un'istanza sociale dell'agire politico
195 Papa Francesco è forte abbastanza, non saremmo altrimenti arrivati fin qui
196 La cultura di destra esiste. Ed è qui per dare un'identità politica e un futuro alla Nazione
197 Bologna, 8 novembre 2015: "Liberiamoci e ripartiamo". Il popolo della Lega promuove una nuova liberazione
198 Vatileaks: i due corvi e gli editori di becchime
199 Il trionfo di Erdogan in Turchia: la stabilità a suon di bombe voluta dall'Europa
200 La Lega: nazionale, nazionalista, libertaria. E finalmente con le parole per dirlo
201 Di Bankitalia, Marino, degli «abbiamo scherzato», di noi mendicanti di diritti e uguaglianza
202 Santa Rossella dei déclassés
203 Padoan Pier Carlo, ministro, dalle flessibilità inflessibili
204 L'uomo verde e la Cattedrale di Vigevano: il comizio di Salvini e la cultura che viene
205 #italiacolsegnopiù: una manovra espansiva, ma tanto, fondata su un Pil che non c'è
206 Il limite dei contanti a 3.000. E quello dell'indecenza a +infinito
207 A rosicchiare i salari e a divorar sindacati, sventolando i più zero e qualcosa
208 «L'Italia è tornata»: ma sta dietro, come Luigi Malabrocca da Tortona
209 La Riforma del Senato: io non ricordo una simile protervia nell'Italia Repubblicana
210 La modernità sarà individuale o non sarà: una riflessione intorno al social, al gregarismo, alla internettiana servitù
211 Lo scandalo Volkswagen: una pallida donna orante, un sepolcro, un serpe tra i piedi
212 Per cena i global markets si mangiano la Fed
213 Una dannata, per quanto democratica, inazione
214 Un fuorviante, ininterrotto, pseudoeconomico dire
215 Su due defunti petali di rosa. L'altro è lo Stato
216 La svalutazione cinese: il poco chimerico economico danno
217 Sulle nomine RAI: Il ronzino morente potrebbe tenersi il morire?
218 E se la firma spettasse al diavolo?
219 Quadratino non sa far di conto. Ma che gli importa? I conti torneranno comunque, ahinoi!
220 Parrucchieri, Angela, même
221 La cicala e la formica. E l'uomo?
222 Alexis fumiste e questa roba qui
223 Ed ora alla Grecia serve tutt'altro
224 La Grexit sarebbe una catastrofe... Ma ci credete ancora?
225 Lontan dal serio, vicino alla tragedia
226 Per non so quale Dio, per un futile premio
227 Lo raccoglieremo. Strada per strada
228 Una cosa da cani
229 Blatter gentil farfalletta, le elezioni ed una cosetta su occupazione e PIL forse da sapere
230 Il voto spagnolo, la mano invisibile, i bambini ciechi
231 Un trimestre non basta, ma nessuno lo dice
232 «Siam pronti alla vita, la vostra!», cantate con noi
233 L'Italicum è legge: non più il suffragio universale
234 Il Parlamento e la fiducia: mica la stessa cosa
235 Di economia e di morale, in questa radiosa mattina di aprile
236 Quanto meno sia possibile, annunciare
237 Occhio al refuso, ignoto ed eroico revisore del Def
238 Finché è andato giù
239 Gli angeli in cielo ed i morti per terra: che poi non sono due cose, sono la stessa
240 Questo battere feralmente la grancassa
241 Il risparmio privato all'impresa: troppo intuitivo per essere vero?
242 Otto minuti, lo schianto
243 Lo sguardo tra il lamentevole e l'ammiccante del macaco
244 Il rosa è un colore da femmina
245 Il bazooka di Draghi, l'imbuto del credito
246 Venite al forum del 5 marzo. Impareremo a pensare impresa
247 La Ue ci promuove. Per non chiudere la scuola
248 Gli uomini neri, il sangue, la spiaggia: vogliamo smetterla di assecondare la fine?
249 Il buco di MPS: non è la senese la paura maggiore
250 Caro Alexis: ma sei venuto a cercare coraggio in Italia?
251 La litania del Presidente, e dei defunti
252 La scelta del Presidente. E non gli pare vero agli esarchi dell'abbacchio
253 La nuova BCE: Pago io ma rischi tu
254 Le Banche centrali nazionali ed il loro internazionale patatrac
255 Houellebecq, Voltaire e sua divinità lo sbrago
256 Parigi, matite e sangue: ma non guerra
257 Degli italiani illustri, dell'illustre mentire
258 Qualcosa che nemmeno Dio sa fare
259 E invece è un maiale
260 Non svenite bambini ché non si conviene
261 Il nero del «Mondo di mezzo», dell'esistenza il niente
262 Sul fondo tre cose: l'Indice Markit, il senso di tutto ed i barbi
263 Un più che meraviglioso, ministeriale tempismo
264 Nemmeno se Atlante, nemmeno se Odell, nemmeno se il Goblin
265 «La rabbia cieca» delle piazze e il suo facile perché
266 Mancio e recessione are back? Non la strategia della tensione, non ancora
267 Abbassare la testa: il civismo perfetto
268 A Draghi Mario, professore esimio, presidente e gran pietrificator di salme
269 «Il lavoro non sia luogo di scontro politico», dici, Matteo? Ah no?
270 Attenzione a vendere MPS. Il CSR di Varini Publishing dice "Buy"
271 Gli stress test della Bce, il vertice governo-sindacati: due cortesi irrisioni
272 Due famelici rettili, tra le rovine, a sbranarsi
273 Dell'indice ZEW, della Cina, di Ser Ciarlino
274 Venghino signori, venghino! È arrivato Cartesio, il domatore d'orsi
275 Il Def chagalliano, e poi la bohème
276 Che abissale, baudelairiana differenza
277 «Credo non sia fantascienza immaginare», o dei pericoli della gestalt renziana
278 I tagli, le canne le Tltro
279 La stella della sera non è Venere
280 «Al Colorado bar, vicino a Pero, dove ci sono le raffinerie»
281 Di tutto, dei crimini, dei criminali, degli assolti
282 I confini dell'universo e la finanza dei prestigiatori
283 Non consegnate i balocchi al Re dei topi
284 I mille fiabeschi giorni a partire da venerdì
285 La stessa mano artigliata
286 Matteo che dici agli italiani
287 Fosse solo che non vogliono i dossier di Cottarelli: è che fanno lo stesso con i diritti umani
288 Ché poi la luce si spegne, o della tassazione insostenibile
289 Di fine luglio al Plaun da Lej Resort
290 La Concordia torna a galleggiare, l'Europa non ha mai smesso di affondare
291 In campana ragazzi: è la distribuzione dei pesci gonfiati!
292 Brasile 1 - Germania 7: «Dai, datecene uno bravo»
293 Il giorno perfetto è quello di Lazzaro
294 La perfetta distanza di Dio
295 Ypres, le rovine, il vertice europeo, i metatesti barocchi
296 I selezionatori, i derubati contribuenti, gli allocchi
297 Ragazzi, è tornata la voglia di borsa! Preparate il carro per la Luna!
298 Il "Superindice" della supercazzola
299 La disoccupazione giovanile: l'ultimo velo di Yorick
300 L'ultimo giro di valzer
301 «Guardate che potrebbe andarvi peggio», dicono ai disperati
302 Il Pil torna negativo: ma con che faccia dite «a sorpresa»?
303 Ci risiamo. Il malaffare protervo che ti irride
304 Del "Dna espanso" e dei marziani che credono a Marchionne
305 Berlusconi e i poliziotti plaudenti: una redenzione ridicola e l'altra derisa
306 La partita del cuore, la chirurgia al cuore: per quanto ancora non saranno la stessa cosa?
307 I buchi neri bancari: nessun Stephen Hawking verrà mai a confutarne la teoria
308 "Adieu au langage", e ti si schiude il senso - Omaggio a Jean-Luc
309 La Cina, i suoi economici guai, il suo sistema bancario fantasma. Come sue certe spose
310 Il Signore delle mosche ora spinge le ragazzine dal balcone
311 Nel paese dei barbagianni l'inverosimile è già verità
312 «Qui sarà vedere con l'immaginazione» o dell'Italia da una moto
313 Perché scartate i buoni professori e tenete i mediocri?
314 Il corvo e la volpe: indovinate la volpe chi è
315 Sinferopoli, dove Dio non gioca a dadi ma a rimpiattino sì
316 Approvato alla Camera l'Italicum: Politica 0 - Restaurazione 1
317 Tra indignate biancovestite, rassicurazioni e fatal quiete
318 La riforma dell'andare a testa alta
319 Perché la meraviglia di Chesterton, Matteo? Avevi lo stilnovo.
320 L'esecutivo snello, che quasi non lo vedi
321 Olesya muore biancovestita
322 Ieri, 18 febbraio, il giorno degli spettri
323 Matteo e le cose che gli piacciono
324 Di Criaco, Bettino, della staffetta e della politica come psicolinguistica
325 La "disciplina di bilancio": Ideal für kinder
326 A Daria, dalle domande talvolta incivili
327 FCA: puntare sui ricchi, o dell'indecenza
328 La privatizzazione di Poste: «Tieni il cliente sulla ruota panoramica»
329 Sempre, comunque, a battere le mani
330 Per fare come Obama
331 Caro Presidente, l'intelligenza è coraggio
332 Come le sette fanciulle offerte in pasto al Minotauro
333 Le banche italiane salvatele voi. Signorsì
334 Nei giorni scorsi a Torino
335 I dolorosi misteri dell'italica impresa
336 Non ce la fanno
337 La forza più eversiva: il buonsenso
338 La previdente prestidigitazione
339 Le riforme dai capelli rossi
340 Mamon shel sheqer
341 A capo chino, con le tue ceneri in mano
342 Non l'ha fermata nessuno
343 «Sempre stenta chi mal si contenta»
344 Il salvataggio di Alitalia: festeggiamo, ma perché?
345 La strage di Lampedusa: l'Inesistente che ride in mezzo al mare
346 «Possiamo dire con triste certezza»
347 Il caso Telecom, o della leggerezza di piombo
348 La nave dei folli
349 «Combatti o scappa», che tu sia investitore, oppure Fiat
350 Il Berlusca e il metodo morelliano
351 La crisi siriana: arrivano i nostri?
352 «Teresa ha gli occhi secchi, guarda verso il mare»
353 La bella che Jean sta abbracciando in foto
354 La bellezza incivile della sopravvivenza
355 L'"Osservatorio finanziario" di Varini Publishing, per non stupirvi troppo del mercato
356 Gli analisti cinesi e l'incredibile storia del big fish
357 Disoccupati al 12% ma Alfano ritrova la bici rubata
358 Fiori in Vaticano, quanti mai prima
359 Il pacco dalla sottosezione, dal sottosuolo
360 Sembrano dire «Auguri!»
361 In vista solo baci con lo schiocco
362 Le ali si sciolgono lontano dal sole
363 Saremo più brutti di quanto già siamo
364 La nuova misura per la crescita: il trompe-l'oeil
365 Il macellaio cinese, gli operai in crosta di sale
366 Non si chiede il martirio a nessuno: si chiede la decenza
367 Tim, il Graal e i monasteri d'Irlanda
368 Le utopie di Hollande, la strada, il tamburino
369 Mai pensato potesse essere vero?
370 Di Giulio, del luogo in cui «anche le pietre pensano»
371 «La cosa mi faceva andare in bestia»
372 «Mi sembrava tranquillo, ben vestito»
373 Lettera a Beppe
374 C'è un cuore di tenebra nel mondo
375 BB, gli struzzi e lo stratega farlocco
376 L'attesa di Bersani, la bestia nella giungla
377 La saggezza, la grande serietà e il grande impegno
378 Enzo: la nobiltà del sorriso
379 Il governo scolpito «per via di torre» o dell'assolutismo illuminato
380 Non c'è rimasto tempo, ma speranza
381 A Pietro che al cielo preferiva la terra
382 Rischio contagio, ma di imbecillità
383 Un gesuita che predica agli uccelli
384 Veni creator Spiritus, non solo per il Conclave
385 Il peso dei secoli, l'incertezza - A David
386 L'uomo mascherato e il suo panciotto
387 Che sarà mai?
388 L'Italia è promossa
389 Monsieur Monti, le nouveau gaffeur
390 La democrazia dev'essere altro
391 Strane coincidenze, assordanti grugniti
392 «Sanctamque eius Matrem Mariam imploramus»
393 Obama alla cerca delle noci
394 Si sabrá mas el discipulo?
395 La verità è l'unico interesse nazionale
396 La rosa di Montaigne e Montepaschi
397 L'hedge fund del "Mangia"
398 Christine degli spiriti
399 L’apoteosi del disgiunto, tra mutilazioni, barbarie e cineserie della ripresa
400 Rubare una vita che è?
401 L'imperio del medio e il suo campione
402 "Mamma li turchi", a salvarci
403 Dalla costellazione del Drago
404 Forse che sì, forse che no
405 Lebensraum
406 "Pacchia" da pacho, tra i doni e la neve
407 Che Mariomonti non sia Lohengrin?
408 Altezza media: 85 cm
409 Il pangolino e il pellicano
410 Lo squalo di Befera, come quello di Hirst
411 I costruttori
412 Il fazzoletto verde, bianco, rossissimo
413 Si chiama eccidio
414 Placidamente, come in un tourbillon
415 Una sola narice e le fiamme d'Inferno
416 Matteo, bimbo moderno
417 «Four more years»
418 Elsa, San Siro e lo stato del mondo
419 «A guisa di lanterna»
420 La Tobin Tax non basta, senza San Tommaso
421 Il cielo sopra (o sotto) ogni città del mondo
422 Mitt delle baionette e le statistiche pilotate
423 San Giorgio, prefetto di Napoli
424 Profumo di decadenti fantasmi
425 La colpa morale
426 L'avevate creduto davvero?
427 «Soltanto, mi induca...»
428 McDonald’s e il pascoliano fanciullino
429 Rompersi l'ossa non basta
430 Farina: confessa!
431 L’eloquente fisionomia di Pac-Man
432 Candide, o della psicoanalisi
433 L'iPhone 5 Fabergé
434 «Disseccai una rana»
435 La mela e i due serpenti
436 «Che più che gente sembrano foulard»
437 La tv dei ragazzi a Detroit
438 Robert il sicomante
439 Ecce Mario
440 Nei giorni più fortunati puoi imparare due cose
441 Lo spettro della povertà e le confessioni indotte
442 «Can we all slow down and enjoy right now»
443 Cronica della campagna d'autunno
444 E preferire le curiosità giovanili e terrestri?
445 I Draghi fraintesi sono fumo
446 Le mani di legno congiunte e i capelli scuri di Franziska
447 Mario Draghi, cinesi
448 Gettar terra sulle radici
449 L'estate di Mario
450 Spine d'agave e coltelli d'ossidiana
451 Il necessario rinunciabile nella banlieue
452 Pistole ad acqua dallo spazio profondo
453 Barclays, la calzamaglia di Gianni Magni, il cagnolone in luglio
454 Tender blue boy
455 Invettiva agli apallici nel giorno del pallone
456 Velluto blu in lavanderia
457 Filippo Negroli, armiere meneghino, cittadino
458 L'effetto farfalla dalle ali di dragone
459 La suora giovane, che vien dal labirinto, con la cioccolata
460 Il sospetto di Sophie, poi il precipizio
461 Il ragazzo, il marine e la trasformata di Fourier
462 Sugli abiti i riflessi del Tamigi
463 Una ginestra a Cavezzo, provincia di Modena, due passi da Concordia
464 «Ultimo viene il corvo» e la morale dopo
465 De humana physiognomonia e del social network
466 La rettorica del perseguir gli opposti
467 Prodigium multo taetrius
468 Pietà l'è morta
469 Odisseo sul pedalò, in una poco metafisica stanza
470 A briglie sciolte, ma su qual cavallo?
471 «La somma dell’intelligenza sulla terra è costante. La popolazione è in aumento»
472 Palatine, crepuscolari rodomontate
473 Una lampada Tiffany per Molly
474 Dell'incertezza endogena
475 Al precipizio con da modesto a moderato incedere
476 Mario è il mago
477 Cabeza de toro. O forse d'altro.
478 Il girotondo, la spada e la soglia
479 Le tribolazioni di un insubrico in Cina
480 Le poco insolite abitudini di Mastro Titta
481 «C'è molta speranza, ma nessuna è per noi»
482 «In un momento di squilibrio mentale» - Ad Alan Turing
483 Gesù bambin ant l'ort
484 Sor Pampurio alle porte d'abisso
485 Pierrot fumiste e le energie in catene
486 La mandorla, la colonna di nube e i serafini
487 Tra John Wayne e donne irrequiete a Chiasso
488 Babar a Marylebone High Street
489 Dall'enigma della politica alla politica dell'enigmistica
490 «È bene necessario parere di averle»
491 Il cielo è plumbeo, l'asfalto viscido di pioggia
492 La Mela e i biscotti di Atlante
493 La soporosa focaccia della veggente
494 Il principio di ogni sovranità
495 Cannoni d'acciaio a Versailles
496 «It’s too stupid to believe»
497 Troppo turchino, debordante, in ogni dove
498 Das Unheimliche
499 Superior stabat lupus
500 E chiedere a Fitch il downgrade dei terremoti?
501 Quando si chiude, quasi non lo senti
502 Il sapore di Madeline
503 La gaia scienza dell'evanescenza
504 Il giavellotto di Von Clausewitz
505 Tra vocali e mantidi come B52
506 Tobin... Mumble... mumble... Boooom!
507 I cavalieri che (quasi) fecero l'impresa
508 Come tessere policrome in facciate moresche
509 Su pe' tetti, come i gatti
510 Fra Martino
511 Di salari, aragoste e atomiche utopie
512 L'anatra incatenata o Sarkozy
513 Le sirene degli Stukas
514 Don Giovanni
515 Il letto di giustizia
516 Lo zombie sul divano
517 Il Dow è il Gruppo del Puez
518 Il pifferaio di Hamelin
519 Georges de La Tour: il giglio, la candela
520 «Non c’è nulla di più ingiusto»
521 Questo è il bowling
522 Oltre il giardino
523 Alice, i draghi
524 Il Burberry di Fabrizio Del Dongo
525 Non credete ai miracoli
526 Le streghe americane e Schopenhauer
527 11.11.11
528 «L'Italia è finita!». Si desti!
529 Quel lunedì che invertirono i tassi
530 Al grande trasparente
531 Alla sorte, un cartello
532 L'è el dì di Mort, alegher!
533 "I grandi investitori" di Glen Arnold: value investing vs growth investing
534 Presentazione


una giornata - Corso "Gestire il rapporto con le banche"
una giornata - Corso
Da Piazza Maggiore ad una nuova destra
Da Piazza Maggiore ad una nuova destra